iten

Ferrari Challenge

Il Ferrari Challenge Trofeo Pirelli è uno dei più popolari campionati monomarca che accoglie sia clienti al debutto assoluto in pista, sia piloti con esperienza agonistica. Ai primi è riservata la Coppa Shell, con classifica separata e titolo finale, mentre ai secondi il Trofeo Pirelli, ugualmente con titolo in palio, al fine di evitare sfide impari e di garantire lo spettacolo, assicurato sia dagli esperti protagonisti di corse dal livello molto elevato, ma anche da gentlemen driver certi di poter lottare ad armi pari.

Maggiori informazioni

Il Ferrari Challenge Trofeo Pirelli è uno dei più popolari campionati monomarca che accoglie sia clienti al debutto assoluto in pista, sia piloti con esperienza agonistica. Ai primi è riservata la Coppa Shell, con classifica separata e titolo finale, mentre ai secondi il Trofeo Pirelli, ugualmente con titolo in palio, al fine di evitare sfide impari e di garantire lo spettacolo, assicurato sia dagli esperti protagonisti di corse dal livello molto elevato, ma anche da gentlemen driver certi di poter lottare ad armi pari.

Nato nel 1993 e giunto alla diciannovesima edizione, il Ferrari Challenge quest’anno vede gareggiare accanto alla F430 Challenge la nuova 458 Challenge ed aggiunge alle tre serie in cui si è articolato sino allo scorso anno - Italia, Europa, Nord America - un quarto girone riservato ai clienti dell’area Asia Pacifico. Un’ampia area ospitalità dotata di tutte le comodità, centro nevralgico per piloti e team, offre l’opportunità di accogliere ospiti e sponsor in un ambiente consono alle loro esigenze. Opportunità offerta anche agli stessi sponsor del Challenge, attratti dalla serie per l’abbinamento con un marchio di prestigio ma anche per l’ampia visibilità mediatica assicurata da TV, radio, carta stampata e Internet. Nel Challenge tutto è congegnato per mettere a proprio agio i piloti e l’organizzazione di Concessionarie e officine autorizzate, le sole che per regolamento possono iscrivere le macchine. Una regola che esiste fin dalla nascita del Trofeo e che permette una gestione generale più trasparente, impossibile con team esterni. Disputate sempre su piste di grande fascino e nell’ambito di eventi gestiti dalla stessa Ferrari, i Ferrari Racing Days, e di alcune concomitanze con altre serie internazionali di prestigio come l’inedito appuntamento sul tracciato francese di Le Mans, in occasione della leggendaria 24 Ore.

Con l’introduzione della nuova vettura le classifiche continuano ad essere distinte nelle due categorie del Trofeo Pirelli e della Coppa Shell per i piloti iscritti con la 458 Challenge, mentre classifica unica riunisce gli iscritti al Trofeo Pirelli con la F430 Challenge. Nella stagione 2011 cambia la durata delle gare, con una prima prova di venticinque minuti ed una seconda di trentacinque, mentre viene mantenuta la formula che prevede due turni di qualifica da 30 minuti (oltre alla sessione di 60 minuti di Prove Libere), in cui il primo turno di qualifica determina la griglia di Gara 1 ed il secondo la griglia di Gara 2.

Insieme ai piloti iscritti singolarmente sono sempre ammessi gli equipaggi composti da due conduttori: in caso di equipaggio doppio ogni pilota disputerà una sessione di qualifica ed una gara, mentre ai fini della classifica vale la somma dei punti conquistati da entrambi i piloti.

Per ogni gara, verrà attribuito al Conduttore (o ad entrambi i conduttori di un equipaggio doppio) un punto per la pole position ed uno per il giro veloce. Dalla passata stagione l’introduzione della partenza lanciata secondo la normativa FIA, la Coppa Team ed i premi speciali per i vincitori di Trofeo Pirelli e Coppa Shell. Sempre un occhio di riguardo per i giovani partecipanti riguarda l’abbassamento della tassa d’iscrizione prevista per gli under 25 e rimane confermato un Contributo Ferrari Genuine per i primi cinque classificati di ogni categoria insieme ad una serie di iniziative mirate alla riduzione generale del costo di gestione della stagione sportiva. Per tutti comunque un impegno sportivo tradizionalmente di livello molto elevato, con gare combattute dall’inizio alla fine. Nel Trofeo Pirelli spiccano da sempre nomi di piloti conosciuti, che affrontano il Challenge per aumentare il loro prestigio personale e quello della Concessionaria per la quale corrono, ma anche nomi di giovanissimi con qualche esperienza alle spalle, che nel Challenge e nella fama della Ferrari sperano di trovare un trampolino di lancio per il futuro. Come effettivamente si è verificato. Particolarmente combattute anche le gare della Coppa Shell che vedono al via gentleman driver dall’età variabilissima e dai più disparati livelli di esperienza.

 

News

I tre campionati

Europa

Nord America

Asia Pacifico

458 Challenge

458 Challenge

Con la 458 Challenge, berlinetta V8 posteriore-centrale derivata dalla 458 Italia e quinto modello utilizzato dalla Ferrari per dare vita al suo monomarca la Ferrari mette a disposizione dei suoi clienti sportivi, professionisti e gentleman driver, prestazioni estreme, massimo divertimento di guida e grandi emozioni.

Dimensioni e peso

Lunghezza complessiva 4257 mm
Larghezza complessiva 1937 mm
Altezza 1163 mm
Carreggiata anteriore 1692 mm
Carreggiata posteriore 1616 mm
Peso a secco 1220 kg*
Capacità serbatoio 113 l

Pneumatici

Anteriori 255/650 19"x9"
Posteriori 305/690 19"x11"

Freni

Anteriori 398 x 38 mm
Posteriori 380 x 34 mm

Motore

Tipo V8 - 90°
Alesaggio a corsa 94 x 81 mm
Cilindrata totale 4499 cm3
Rapporto di compressione 12.5:1
Potenza massima 570 CV** a 9000 giri/min
Coppia massima 540 Nm a 6000 giri/min

* Allestimento con sedile Racing lato guida e roll bar asimmetrico

** Inclusi 5 CV da sovralimentazione dinamica